Quale Educazione Sanitaria

Quale Educazione SanitariA?
Il Progetto dell’Associazione Dell’Acqua sarA� presentatoA�nel convegno del prossimo 7 Maggio
Il pianeta sanitA� A? spesso alla ribalta delle cronache anche per le complesse problematiche gestionali cheA�incidono, con costi non marginali, sulla collettivitA� essendo carente la prevenzione a�� recenti statistiche ciA�collocano agli ultimi posti in Europa a�� che potrebbe invece generare significativi benefici.
Assume quindi particolare rilievo il A�?Progetto di Educazione SanitariaA�? lanciato nel Marzo 2015
dall’Associazione Enrico Dell’Acqua di Busto Arsizio con un Report ampiamente diffuso e l’approfondimentoA�di importanti argomenti. L’articolato redazionale del Prof. Sirchia, giA� Ministro della Salute nel GovernoA�Berlusconi, gli scritti dei Primari del nostro Ospedale Lualdi (Pronto Soccorso) e Lodi (Diabete) oltre al prof.
Serafini che nel volume A�?Secondi Passi…A�? ha esposto quaranta articoli di elevato profilo psico-socio-sanitariA�testimoniano il valore dell’iniziativa.
Nelle scorse settimane si A? conclusa poi la parte piA? impegnativa del Progetto con l’equipe medica che haA�sensibilizzato, attraverso appositi incontri, oltre 2.000 studenti e le risultanze emerse saranno analizzate daiA�dottori: Caprioli (AIDS tra i ragazzi: consapevolezza o disinvolturA?); Giorgetti (per uno schema alimentareA�sano); Semplici (ragazzi e nuove tecnologie); Zanon (il fumo A? considerato una vera malattia); UccelliniA�(alcolismo: dalla trasgressione episodica alla dipendenza); Luciano (il primo soccorso per le vittime di
incidenti).
Il convegno A? programmato presso l’Istituto Toma di Busto Arsizio nella mattinata (10.00-12.30) di Sabato 7A�Maggio con l’attesa relazione del Sindaco Farioli sulla situazione sanitaria in cittA� e la partecipazione del neoA�Direttore Generale dell’ASST di Busto Arsizio dott. Brazzoli e del dott. Merletti, Dirigente dell’UfficioA�Scolastico Territoriale della Provincia di Varese.
Un incontro ricco di prospettive perchA� le importanti problematiche saranno affrontate al termine di unA�percorso che vede protagonisti i giovanissimi, cioA? i fruitori dell’assistenza sanitaria di domani. Un confrontoA�con al centro il benessere fisico e un migliore stile di vita per promuovere anche una dimensione culturaleA�innovativa per la (necessaria) responsabilizzazione generazionale.
Busto Arsizio si candida quindi a diffondere utili indicazioni di educazione sanitaria, passaggio obbligato perA�un moderno e corretto rapporto tra le Istituzioni e il cittadino.
Busto Arsizio 28/04/2016

Lascia un commento