Un’artistica ceramica per ricordare il pioniere dell’esportazione italiana

Sarà posizionata sul muretto di  Alassio

 

“Il Muretto di Alassio – si legge nel Regolamento – rappresenta una rinomata eccellenza e bene della comunità alassina, quale imprescindibile e rilevante componente nelle azioni di promozione turistica della città”. Assume quindi un particolare valore l’iniziativa dell’Associazione Enrico Dell’Acqua di Busto Arsizio di posizionare un’artistica ceramica del pioniere dell’esportazione italiana, il “Principe Mercante” che ha aperto le vie al commercio internazionale e descritto in un mirabile saggio di Luigi Einaudi.

Sottolinea il Sindaco di Alassio Marco Melgrati: “Il Muretto è oggi un monumento universalmente riconosciuto che negli anni ha raccolto le firme dei più grandi artisti, uomini di spettacolo, sport e cultura che la storia ricordi. Nel tempo l’amministrazione comunale ha inteso dedicare una parte del prestigioso Muretto a quelle personalità che si sono distinte nella vita quali esempi di rettitudine, imprenditorialità, lungimiranza. Quando ho incontrato i rappresentanti dell’associazione intitolata alla memoria di Enrico Dell’Acqua, – ha evidenziato il Sindaco – ho voluto approfondire la conoscenza di quest’uomo. Mi ha impressionato leggere parole come indagini di mercato, esportazione internazionale nella seconda metà dell’ottocento e sono onorato di poter vantare la piastrella di tale innovatore sul nostro Muretto, felice, così facendo, di farne rivivere la figura, le idee, le azioni: un esempio ancora oggi per molti”.

All’importante evento presenzierà il Sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli che ha ricordato: “Quest’anno è un anniversario importante per l’aeroporto di Malpensa che anche gli abitanti di Alassio conoscono: 70 anni fa, un gruppo di visionari bustocchi hanno immaginato qualcosa che ha cambiato il mondo e cioè usare aerei – fino a quel momento buoni solo per la guerra – per trasportare merci e unire i mercati. Proprio come il nostro concittadino Enrico Dell’Acqua, che un secolo  prima  immaginò  quello  che  nessuno  aveva  previsto  di  fare  e  cioè  produrre  le nostre eccellenze non fuori dalla porta di casa, ma dall’altra parte del mondo. Come disse l’ex ministro Francesco Forte, partecipando a un convegno organizzato nel 2010 a Busto Arsizio, Dell’Acqua inventò il Made by Italy e cioè la capacità produttiva della regione d’origine con la sensazione del consumatore di acquistare sì un prodotto italiano, ma anche della sua nazione: insegnamenti di grande attualità oggi!”. Così conclude il Sindaco Antonelli: “Non posso, quindi, che ringraziare a nome di tutta la Città il Sindaco di Alassio per la disponibilità dimostrata ad accogliere la piastrella con il nostro illustre concittadino al centro della città, nel simbolo della città: il muretto. E grazie anche all’Associazione Enrico Dell’Acqua e ai suoi infaticabili sostenitori per aver portato avanti  l’idea. Alassio mi piace perché è la città della nostra colonia “sorriso dei bimbi” oggi più che mai centro aggregatore del turismo sostenibile, attento anche a coloro che risultano meno fortunati. Questo ulteriore motivo d’unione fra le due città mi auguro non sia solo formale, ma serva  a rinsaldare i sentimenti di amicizia e collaborazione”.

 

L’appuntamento è per venerdì 19 Ottobre (ore 11.00) nei giardini antistanti il Palazzo Comunale   di Alassio.

Lascia un commento