Progetto di Educazione Socio-Sanitaria-Ambientale

E’ rivolto alle scuole secondarie di primo grado di Busto Arsizio, Gallarate, Castellanza e Valle Olona

L’Associazione Enrico Dell’Acqua di Busto Arsizio, interprete di molte e attuali problematiche territoriali, nell’Aprile 2015 ha avviato mirate consultazioni individuando nel settore sanità un vuoto educativo nei confronti delle giovani generazioni. Il mondo della scuola rappresenta infatti un interessante “riferimento” mentre l’articolata azione sviluppata ha già coinvolto circa 13.000 studenti suscitando – ha sottolineato il Presidente Sergio Colombo (nella foto) nel presentare l’iniziativa alla stampa – ampio e condiviso interesse.

È stato affrontato anche l’aspetto familiare per l’importanza che riveste sotto il profilo informativo-educativo oltre al tema delle vaccinazioni, oggetto di recenti polemiche e giudicato prioritario per salvaguardare l’impianto della riforma sanitaria. Anche le Istituzioni pubbliche hanno sottolineato l’esigenza di adeguatamente coinvolgere la scuola con programmi finalizzati a un armonico sviluppo della società civile e mira a questo obiettivo il recente “Protocollo” firmato dalla Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio On. Boschi e dalla Ministra dell’Istruzione Fedeli. La prevenzione è quindi un significativo elemento di quel “patto” che deve vedere la Società, come comunità educante, al servizio della crescita sana e positiva delle future generazioni.

Inoltre, raccogliendo alcune segnalazioni pervenute, il Progetto 2017-2018 è stato ampliato a due settori di rilevante importanza sociale: sono state analizzate le “disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari ai fini di solidarietà sociale per la limitazione degli sprechi” (legge n° 166 con la Parlamentare varesina On. Gadda prima firmataria). Al pari delle fonti inquinanti che gravano sul nostro territorio, oltre al dramma degli incendi, spesso dolosi, che hanno incenerito migliaia di ettari di macchia mediterranea causando ingenti danni (non solo economici) alla collettività. La valorizzazione della riforma sanitaria è un determinante elemento di quel processo formativo in linea con le attese della società e un intervento rivoluzionario è stato introdotto da Luxottica, azienda leader a livello mondiale per l’occhialeria che ha offerto un checkup gratuito ai suoi dipendenti in italia nell’ambito del programma di welfare. Il valore delle persone, la loro individualità, il senso di comunità e appartenenza, sono le principali motivazioni per la crescita dell’attesa riforma sanitaria.

L’Associazione Dell’Acqua, con il “Progetto di Educazione Socio-Sanitario-Ambientale” patrocinato da importanti Enti Istituzionali pubblici e privati, lancia quindi un modello operativo ricco di prospettive e risultati concretamente verificabili.

Lascia un commento